Cosa mangiare dopo impianto dentale: i nostri consigli per il post operazione

cosa mangiare dopo impianto dentale

Dopo un intervento di implantologia dentale i denti e la mascella sono in uno stato piuttosto delicato. Ecco in che modo prendersene cura al meglio per evitare problematiche e quali cibi sono consigliati.

È normale che alcuni pazienti dopo essersi sottoposti ad un intervento di implantologia dentale non abbiano molto appetito. Tuttavia, è importante dare al proprio corpo la giusta energia anche per una pronta guarigione. In particolare, c’è una domanda che accomuna le preoccupazioni di molti pazienti: cosa mangiare dopo aver installato un impianto dentale?

I nostri esperti dello Studio Dentistico Cremona, a Biella, ti daranno alcune preziosi indicazioni e consigli per gestire al meglio questa delicata fase post-operatoria.

Implantologia dentale: come comportarsi nel post-operatorio

Quello di implantologia dentale è un intervento chirurgico odontoiatrico piuttosto delicato ma il cui risultato una volta completamente guarito consente di recuperare in toto la funziona masticatoria e non solo.

Molte persone che a causa di gravi patologie, traumi o edentulie totali hanno perso parte o la totalità dei denti, attraverso un impianto dentale possono ritrovare un nuovo sorriso completo e naturale. Si tratta anche di una questione estetica e di maggiore fiducia in se stessi.

Come ogni intervento, anche questo necessita delle giuste precauzioni post-operatorie: in particolare bisogna fare attenzione a quali cibi consumare nelle 24 ore e settimane successive. Bisogna infatti dare il tempo all’impianto di osteointegrarsi completamente e fissarsi saldamente all’osso.

Cosa mangiare dopo intervento di implantologia

Ecco i consigli dei chirurghi e odontoiatri di Studio Dentistico Cremona. Fondamentale è attenersi ad una dieta di cibi prettamente morbidi e non caldi.

Via libera a frullati, zuppe fredde, polpa di mele, formaggi morbidi e cremosi, yogurt e gelati. Ci preme sottolineare l’importanza di evitare l’utilizzo della cannuccia: questa, infatti, potrebbe creare una pressione sull’impianto e interferire con il processo di guarigione.

Nelle settimane successive è possibile reintrodurre alcuni cibi solidi come uova, omelette, patate, carni morbide come pollo, pesce e carne macinata.

Stai cercando uno studio dentistico a Biella per un intervento di implantologia dentale? Contattaci qui per maggiori info.   

Come eliminare il tartaro dai denti

eliminare tartaro

Il tartaro è una calcificazione di placca batterica che si forma sui denti se non viene rimossa con la quotidiana igiene dentale.

Il tartaro è senza dubbio uno degli inestetismi dentali più frequentemente combattuti dai pazienti. Si tratta infatti di una calcificazione che molto spesso si forma sui denti ed è anche del tutto normale. Tuttavia, la sua presenza potrebbe provocare danni dentali anche gravi: per questo bisogna avere cura di lavare bene i denti quotidianamente.

E se il tartaro si è già depositato? Si può ricorrere a trattamenti specifici, svolti anche presso il nostro studio dentistico in provincia di Biella, affidandosi al dott. Pietro Cremona e alla sua squadra di igienisti dentali.  

Cos’è il tartaro

Possiamo definire il tartaro come un deposito formato da saliva, sali minerali, placca e residui di cibo. La causa della sua formazione è presto spiegata: la cattiva igiene orale è sicuramente alla sua origine. Infatti, i depositi di cibo che restano nella bocca dopo aver mangiato vengono subito attaccati dai batteri e si forma la placca, una patina incolore.

Bisogna tenere conto che bastano meno di 24 ore affinché la placca inizi a calcificarsi e a creare una patina spessa e dura di tartaro.

Alla vista la calcificazione di tartaro è riconoscibile e visibile: si manifesta di colore giallastro o marroncino fino ad arrivare quasi al nero, molto dipende da come ci si prende cura dei propri denti.

Eliminare il tartaro dal dentista

Sbarazzarsi del tartaro non è un’operazione semplice. Come abbiamo detto, il tartaro crea una scorza dura sulla superficie del dente e la sua rimozione non può avvenire con i classici strumenti di pulizia dentale che si utilizzano a casa.

L’ablazione del tartaro, più comunemente conosciuta come pulizia dentale, è un trattamento caldamente consigliato a tutti i nostri pazienti.

Viene effettuato con strumentazioni meccaniche o ad ultrasuoni, che agiscono rimuovendo il tartaro in maniera delicata e senza provocare dolore.

Consigli per evitare la formazione del tartaro

Anche a casa possiamo adottare alcune abitudini per far in modo che il tartaro non si formi o per lo meno che non crei una scorza dura.

Il primo è senza dubbio quello di occuparsi della propria igiene dentale in maniera scrupolosa, utilizzando un buon dentifricio, filo interdentale e collutorio.

Nulla meglio di questi tre passaggi può aiutarti nel tenere a bada la placca e il tartaro. In ogni caso è sempre consigliato svolgere almeno una volta l’anno un’igiene dentale approfondita in studio.

Per prenotare una visita dentistica con ablazione del tartaro contatta qui il nostro studio.  

Faccette estetiche: cosa sono e quando si posizionano sui denti

faccette estetiche dentali

Cosa sono le faccette estetiche e quando vengono posizionate sui denti? Andiamo a scoprirlo.

Faccette estetiche: cosa sono

Quando si parla di faccette estetiche si fa riferimento a degli involucri in ceramica che servono per migliorare l’estetica del sorriso. Vengono applicate sulla superficie esterna del dente per nascondere il colore, la forma o la posizione dei denti. Sono considerate, in pratica, delle protesi.

Come vengono applicate ai denti? In primo luogo, nella prima seduta, il dentista andrà a misurare l’impronta e il colore adatto alla dentatura. Per prima cosa dovrà andare a limare il dente, togliendo così una dose di smalto: questa operazione serve a fare in modo che la faccetta si fissi sul dente. Si può effettuare con anestesia locale, oppure senza anestesia. Successivamente si effettua l’impronta dentale, affinché la faccetta abbia le giuste dimensioni. Viene, infine, scelto il colore più vicino a quello dello smalto.

Nelle altre sedute si va ad applicare la faccetta estetica. Se la faccetta è giusta, il dentista provvede alla cementificazione, isolando il dente interessato. Il dente viene trattato con acido fluoridrico e rivestito di un adesivo, per fare in modo che la faccetta si fissi meglio allo smalto.

I materiali delle faccette estetiche

Tra i materiali più usati ricordiamo quelle in ceramica, oppure in porcellana. Le più usate sono quelle in ceramica, grazie alla resistenza del materiale. Il loro spessore è, inoltre, molto ridotto: questo permette di risparmiare lo smalto e di proteggere i denti dalla devitalizzazione. Permettono così di correggere problematiche di forma e di volume dei denti, così come discromie varie.

Tra i vantaggi derivanti dall’uso delle faccette estetiche ricordiamo l’avere denti più bianchi, smalto più lucido, un allineamento di denti erosi, correzione della spaziatura tra un dente e l’altro.

Vuoi avere informazioni circa le faccette estetiche? Contatta Studio Dentistico Cremona cliccando qui. Offriamo diversi tipi di trattamenti, tra cui igiene dentale, terapie conservative, pedodonzia, endodonzia, parodontologia, trattamenti di prevenzione, chirurgia, ortodonzia, ozonoterapia dentale, odontoiatria laser, implantologia e protesi e molto altro ancora. Puoi contattarci presso il nostro sito internet e richiedere informazioni per prenotare il primo consulto medico.

Come avviene uno sbiancamento denti professionale

sbiancamento denti professionale

Avere denti bianchi e splendenti è il sogno di molte persone. Grazie ad uno sbiancamento dentale è possibile ottenere un effetto wow. Ecco come viene effettuata.

Abbiamo già visto come le macchie sui denti dipendano da molti fattori e come siano di facile comparsa. Oltre si quotidiani accorgimenti è possibile rimuovere le macchie e portare i denti al loro originale colore attraverso un trattamento di sbiancamento denti professionale.

Per lo staff del nostro studio dentistico di Biella, si tratta di un trattamento di routine: molti pazienti, infatti, si rivolgono allo studio con il sogno di avere un sorriso splendente. In quanto professionisti, il nostro compito è anche quello di accontentare le richieste del paziente, compatibilmente con la fattibilità del trattamento.

Per questo prima di svolgere qualunque trattamento dentale procediamo ad una visita approfondita della bocca e di tutte le sue strutture per verificare che non ci siano problematiche. Vediamo quindi come viene eseguito uno sbiancamento dentale professionale.

Sbiancamento denti: tipologie e procedure

Esistono due diverse tecniche di sbiancamento dentale: una prevede l’utilizzo della luce LED un’altra l’utilizzo del laser.

Qualunque tecnica il dentista decida di utilizzare, si parte sempre dall’applicazione sui denti di un prodotto sbiancante a base di perossido di ossigeno. 

La fonte luminosa foto attivante (appunto LED o laser) serve poi a liberare l’ossigeno che viene assorbito da smalto e dentina e disgrega i pigmenti che causano le macchie dentali. Laser e LED sono i foto attivanti migliori in quanto evitano la disidratazione del dente.

Il trattamento richiede un paio di sedute svolte a livello ambulatoriale e senza che il paziente avverta alcun dolore.

Perché prenotare una seduta professionale?

La professionalità dei nostri dentisti ti garantirà il risultato, così come te lo stai immaginando.  Come abbiamo accennato prima, prima di intervenire con trattamenti dentali, è sempre bene controllare le strutture della bocca per accertarne la salute e la compatibilità con il trattamento.

Inoltre, prima di uno sbiancamento dentale è opportuno svolgere una ablazione del tartaro e un’igiene dentale completa, affinché il trattamento abbia effetto. 

Inoltre, solo i dentisti sono abilitati ad utilizzare prodotti sbiancanti dei denti che contengono più dello 0,1% di perossido di idrogeno e che quindi hanno un potere sbiancante superiore.

A Biella e provincia lo studio del dott. Pietro Cremona è a disposizione per risolvere tutti i tuoi dubbi circa il trattamento di sbiancamento denti. Contatta qui lo studio per prenotare un appuntamento.

Tutte le tipologie di impianti dentali: una nuova luce al tuo sorriso

impianti dentali

Se stai cercando una soluzione per sistemare i denti e tornare a sorridere senza timori, Studio Dentistico Cremona può aiutarti attraverso diverse soluzioni di implantologia.

Molti pazienti si ricolgono al nostro studio dentistico di Biella e alla professionalità del suo staff per ritrovare un bel sorriso completo, perso magari a causa di traumi, problematiche dentali o brutte esperienze precedenti.

La prima cosa che ci preme dire è che, qualunque sia il trascorso del paziente, è possibile ritrovare un bel sorriso sia un punto di vista estetico che funzionale. Oggi, infatti, le tecniche odontoiatriche hanno introdotto molte soluzioni, adatte a qualunque esigenza mostrata dal paziente o problematica legata ai denti.  Stiamo parlando dell’implantologia dentale.

Vediamo quindi con il dott. Pietro Cremona quali sono le varie opzioni di implantologia e quali sono le diverse tipologie di impianti dentali.

Impianto dentale come sceglierlo?

L’implantologia offre tante soluzioni che possono risolvere il problema della mancanza dei denti in molte persone.

Individuare quello più adatto alla propria bocca non è così semplice ma in questo sarai supportato dalla professionalità dei nostri esperti: dopo una prima visita di controllo studieremo tutte le strutture della tua bocca e individueremo il tipo di impianto più idoneo anche in base all’entità della perdita dentale.

Oggi gli impianti dentali sono realizzati facendo sempre più attenzione anche al tipo di materiale utilizzato. Ad esempio, tra i più diffusi ci sono gli impianti in ossido di zirconio, un materiale altamente biocompatibile e che resiste molto bene anche a grandi carichi masticatori e difficilmente viene attaccato da acidi o placca batterica.

L’effetto di un impianto dentale di questo tipo non è solo a livello estetico: con questa soluzione potrai sicuramente ottenere un bel sorriso smagliante e naturale ma recuperare anche a pieno la funzionalità della masticazione.

Tipologie di impianti dentali

Presso il nostro studio dentistico di Biella siamo specializzati nell’installazione di differenti impianti dentali. Dopo lo studio del caso saremo in grado di darti indicazioni più precise sul tipo di impianto adatto alla tua bocca. Vediamo però quali sono queste tipologie di impianti: 

  • Impianti dentali a carico differito: si posizionano le viti in titanio in punti strategici della gengiva o nei punti in cui manca il dente. Le protesi vengono posizionate solo dopo che si è concluso il processo di osteointegrazione;
  • Impianti dentali a carico immediato: in questo caso, se è presente una giusta quantità di osso, è possibile installare immediatamente una protesi provvisoria che verrà poi sostituita con la protesi definitiva. In questo modo si può subito ottenere un nuovo sorriso;
  • Impianti zigomatici: in presenza di poco osso non rigenerabile con tecniche chirurgiche, una valida alternativa è installare l’impianto nell’osso dello zigomo. Questa soluzione si utilizza esclusivamente per le arcate superiori.  

Contatta qui lo studio dentistico del dott. Cremona: prenota una visita e dai nuova vita al tuo sorriso.

Denti e alimentazione: come evitare le macchie sui denti

macchie sui denti

L’alimentazione gioca un ruolo importante sul colore dei nostri denti. Ecco alcuni consigli degli esperti.

Ebbene sì, per chi non lo sapesse anche il cibo influenza fortemente il colore nei nostri denti. Stiamo chiaramente parlando di alimenti con particolari caratteristiche, che possono compromettere il bianco del sorriso.  Ecco, quindi, alcuni consigli per evitare la formazione di macchie sui denti, inestetismi antiestetici e che in alcuni casi possono portare alcune persone a non sorridere più.

Ne parliamo in questo approfondimento con il dott. Pietro Cremona, odontoiatra presso il suo studio dentistico di Biella.

Denti bianchi: a cosa è dovuto il colore?

Partiamo da una domanda fondamentale: a cosa è dovuto il colore dei denti? Sotto lo smalto è presente un tessuto osseo chiamato dentina.

Ciascuna persona ha un colore di denti differente, che non è necessariamente bianco candido; anzi, sono pochissime le persone che nascono geneticamente con i denti bianchi. 

Nel corso degli anni, inoltre, il colore dei denti muta e si adatta a quelle che sono le abitudini del singolo: quali cibi mangia, se fuma, se consuma molti cibi zuccherati o colorati.

Lo smalto, ovvero la parte più esterna del dente, è poroso e lascia passare parte delle sostanze che consumiamo, intaccando il colore del dente.

Sapere in che modo quello che stiamo mangiando più danneggiare i nostri denti può aiutarci a prestare maggiore attenzione e ad attuare strategie di prevenzione per evitare la comparsa delle macchie sui denti.

Cibi che macchiano i denti: quali sono?

Come abbiamo accennato, ci sono alcune categorie di cibi che macchiano i denti.  Questo non significa doverci rinunciare ma semplicemente limitarne o ridurne il consumo, avendo anche l’accortezza di seguire una buona pratica di pulizia dentale quotidiana.

Vediamo quindi quali sono i cibi che più di tutti hanno la tendenza di lasciare macchie sui denti:

  • I cibi molto acidi come il sugo di pomodoro, aceto e sottaceti, bevande gassate ed energetiche.
  • I cibi con pigmentazione molto scura quali tè nero, caffè, vino rosso, barbabietole, mirtilli, frutti rossi, curry, salsa di soia, caramelle. 

Anche il fumo e il consumo smodato di alcol sono tra le cause più frequenti di ingiallimento dei denti.

Prevenzione macchie su denti

Sicuramente limitare il consumo di questi alimenti è un’abitudine vincente. Ci sono però altre azioni quotidiane che andrebbero seguite regolarmente per garantire ai nostri denti un colore smagliante.

Per eliminare le macchie sui denti esistono diverse tecniche odontoiatriche ed estetiche per eliminare le macchie sui denti. La prima però è sicuramente quella di seguir una buona pratica di pulizia dentale quotidiana.

LEGGI QUI Come mantenere una corretta igiene dentale quotidiana

Per le macchie più tenaci rivolgersi ad un professionista è sicuramente vincente. Presso il nostro studio dentistico di Biella ci occupiamo anche dell’estetica del sorriso, attraverso trattamenti odontoiatrici volti a donare al paziente un sorriso più bianco, uniforme nel colore e smagliante.

Rivolgersi a Studio Dentistico Cremona significa mettersi nelle mani di professionisti dell’estetica dentale ai quali richiedere sedute di sbiancamento dentale professionale oppure soluzioni con faccette dentali in composito o in ceramica che danno uniformità sia nella forma che nel colore.

Contattaci qui: dopo una visita di controllo ti sapremo consigliare il trattamento migliore per eliminare le macchie dai denti.

Devitalizzazione dente, quando è necessaria?

devitalizzazione dente

Avrai sicuramente sentito parlare di devitalizzazione dentale. Ma quando si rende necessaria?

Il mal di denti può manifestarsi per diverse cause, più comunemente per traumi a livello della polpa oppure per una carie. I trattamenti odontoiatrici sempre più in ottica conservativa, mirano appunto a conservare gli elementi dentali originali. La migliore tecnica per liberare il paziente dal dolore è la devitalizzazione del dente.

In questo approfondimento con il dott. Pietro Cremona, punto di riferimento come dentista a Biella, parliamo appunto di devitalizzazione dentale e in quali casi si rende un’operazione necessaria.

Quando devitalizzare un dente

Ci sono alcune specifiche condizioni che indicano la presenza di un’infezione e infiammazione della polpa dentale in corso:

  • Fastidio o intenso dolore quando si mangia o si beve
  • Gonfiore a livello gengivale o più estesa a livelli di guance e viso
  • Presenza di pus
  • Diversità di colore nei denti

Quando si avvertono questo genere di fastidi, che in molti casi possono essere davvero invalidanti e rendere difficili anche le più comuni azioni quotidiane, è bene rivolgersi ad un dentista per un controllo specialistico.

A Biella, il dott. Cremona e il suo staff di professionisti sono a disposizione per una visita approfondita ed indagare le ragioni che hanno portato all’insorgere del dolore. La visita per l’accertamento della salute dentale presso il nostro studio è gratuita.

Ci teniamo a sottolineare anche che in alcuni casi la scheggiatura o la rottura del dente non sono visibili ma la polpa interna dentale potrebbe comunque essere interessata da infiammazioni. Per questo è importante agire tempestivamente per scongiurare l’estrazione definitiva del dente e la sua sostituzione.

Un’infiammazione dentale trascurata può solo peggiorare, portando a conseguenze anche gravi come granulomi e ascessi.

Devitalizzazione dente a Biella: richiedi una visita nel nostro studio dentistico

Nel nostro studio dentistico di Biella eseguiamo periodicamente devitalizzazioni, donando ai pazienti un ritrovato sorriso e sollievo dal dolore intenso.

Oggi la devitalizzazione non è in alcun modo un’operazione dolorosa, grazie all’anestesia locale e a tecniche evolute che garantiscono una completa pulizia e sigillatura del dente in una o due sedute.

Per prassi eseguiamo una radiografia del dente o dei denti interessati al fine di accertarci della presenza effettiva di un’infezione e della necessità dell’intervento.

Dolore al dente? Contatta qui lo studio dentistico del dott. Cremona per prenotare una visita approfondita gratuita di accertamento della salute dentale.